10 COSE CHE FAREMO PER SIENA

PRIMA GLI ITALIANI

Favorire i cittadini italiani nell’assegnazione degli alloggi popolari, asili, lavoro.
Maggiori controlli sulle certificazioni degli stranieri nella partecipazione ai bandi.
Agevolare le famiglie italiane nella fruizione degli sgravi fiscali.
Mutuo soci

SICUREZZA E POLIZIA MUNICIPALE

Creazione di un Nucleo di Polizia Comunale specializzato nel contrasto della microcriminalità e nel controllo nel territorio.
Creazione di uno sportello “24 ore” di pronto intervento sulla base delle segnalazioni dei cittadini.
Istituzione dell’assessorato alla sicurezza.

IDENTITÁ E CULTURA

Accademia Chigiana: rivalutare il progetto complessivo per ripristinare la qualità dell’offerta.
Creazione un museo di arte contemporanea come polo di attrazione di eventi nazionali.
Creazione del Museo del Palio con la collaborazione delle 17 contrade.

BASTA ACCOGLIENZA BASTA IMMIGRAZIONE

Tolleranza zero sulle cooperative e sui soggetti che lucrano sull’immigrazione.
Uscire dal Progetto SPRAR, non permettere l’apertura di ulteriori centri di accoglienza, no all’arrivo di finti richiedenti asilo.
Emanare provvedimenti radicali contro l’accattonaggio molesto.

TURISMO

Offerta di qualità per un turismo consapevole con eventi ed appuntamenti culturali.
Scoraggiare il turismo “mordi e fuggi”.
Valorizzazione della Fortezza.

SPORT

Contrasto ad una gestione monopolistica delle strutture comunali che ha costretto all’emigrazione nei comuni limitrofi alcune associazioni.
Creazione e manutenzione di strutture comunali gratuite per favorire aggregazione ludica e sportiva, privilegiando aree depresse del territorio.

COMMERCIO E VITALITÁ

Favorire la fruibilità e rivitalizzazione delle attività commerciali nell’intero tessuto cittadino
Abolizione del divieto di somministrazione delle bevande alcoliche dopo le 2 di notte
Contrasto alla mancanza di offerta lavorativa per i giovani: coordinamento e supporto all’insediamento di attività industriali (polo logistico-commerciale, start-up) con la riqualificazione dell’area di Isola d’Arbia

VIABILITÁ E MEZZI PUBBLICI

Potenziare il servizio notturno di mezzi pubblici.

Razionalizzazione degli accessi nel centro storico: privilegiare mezzi di dimensioni ridotte concedendo  maggiori tempi ed accessi.

Flotta comunale di mezzi elettrici per le consegne nella ZTL.

SANITÁ

Monitoraggio delle liste di attesa chiedendo con forza che esse siano ricondotte in tempi accettabili
Negoziare con il Direttore Generale della USL una politica che non metta in concorrenza tra loro gli ospedali ma riconosca alle Scotte la sua importanza di presidio di 3° livello specialistico.
Monitorare il funzionamento del servizio 118 e proposta alla Regione di un patto per le Scotte nel quale sia prefigurata una strategia a medio termine almeno decennale per il rilancio del Policlinico, con finanziamenti adeguati proporzionali a quelli ingentissimi riversati su Careggi e Santa Chiara.
Contrasto alla logica di lucrare sulla sofferenza con l’eliminazione dei parcheggi a pagamento presso il Policlinico.

PERIFERIE E DEGRADO URBANO

Creazione di spazi aggregativi per giovani e potenziamento della sicurezza.
Bonifica delle aree abbandonate.
Metropolitana leggera per collegare le località servite da ferrovia.
Facilitare l’accesso alla città dalle periferie.
Istituzione dell’assessorato al Decoro Urbano.

 

 

Share This