Siena, 20 feb- “CasaPound Siena, venerdì 22 febbraio alle ore 21e30 in via Santa Caterina 54, presenterà le attività ed i progetti di due nuove associazioni presenti in città” -così Marzio Fucito, responsabile provinciale di CasaPound Siena-” quali, il gruppo ecologista organico a CasaPound Italia ‘La Foresta che Avanza’ e di ‘GR.I.ME.S’ gruppo intervento di medicina sociale che sarà ospite della nostra sezione cittadina fino a quando ne avrà necessità.”

“Dopo numerose iniziative svolte in diverse parti d’Italia abbiamo deciso di portare avanti anche a Siena le battaglie ecologiste e ambientaliste della Foresta Che Avanza. Un gruppo organico a CasaPound Italia ma che si muove in modo specifico per la salvaguardia dell’ambiente e per la tutela degli animali. “-così continua Francesca Guadagno, responsabile provinciale della Foresta che Avanza-” Lotta alla cementificazione selvaggia e in favore della concezione città-giardino; contro la vivisezione e lo sfruttamento degli animali nei circhi e iniziative concrete a favore degli animali. Questo ciò che contraddistingue la Foresta che Avanza. Quello che sosteniamo è un regime della natura, lontano dalle chiacchiere o dai manifesti new age e più vicino ad un’ottica dell’azione concreta.”

“L’Italia vive un momento storico in cui la sanità è letteralmente falcidata da illogiche normative europee messe in atto dai governi regionali. GRIMES invece è una associazione senza scopi di lucro impegnata a 360° nel settore sanitario. Il gruppo attualmente attivo sul territorio nazionale, tramite i suoi volontari : medici, infermieri, tecnici del settore, opera con interventi che spaziano dalla formazione alla medicina preventiva fino alle visite mediche gratuite e la raccolta e distribuzione di farmaci e presidi sanitari.”- così la referente provinciale del gruppo intervento di madicina sociale, Daniela Brogi-” si occupa, inoltre, di intervenire con assistenza diretta sui casi di malasanità, arrivando a studiare proposte di legge che rimettono al centro del Sistema Sanitario l’assistenza e la cura del malato.”

 

Share This