Siena, 11 feb- Ieri in occasione del Rally della Val d’Orcia, circa 300 pastori sardi della zona di Radicofani hanno inscenato la protesta contro l’aumento dei prezzi, in solidarietà con le manifestazioni in Sardegna, gettando a terra circa 15mila litri di latte. I presenti ed i partecipanti alla manifestazione sportiva hanno voluto mostrare la loro solidarietà nei confronti dei pastori e delle loro problematiche.

“CasaPound così come ha già ampiamente dichiarato il nostro segretario nazionale” – afferma Marzio Fucito, responsabile provinciale senese di CasaPound- ” esprime solidarietà e appoggia pienamente la protesta dei pastori sardi chiedendo fortemente la fine immediata dei prezzi fissati dalla grande distribuzione e dall’industria di trasformazione ed inoltre trova quantomai necessaria la cessazione immediata della concorrenza straniera.

Serve una politica indirizzata e dedita all’aumento dei salari e all’abbattimento delle odiose tasse sul latte. “-conclude la nota di CasaPound-” Per fare tutto ciò l’unica strada percorribile è togliere il cappio soffocante dell’unione europea in cui l’Italia si trova stretta e soffocata. Uscire da Euro e Unione Europea è l’unica soluzione”

Share This